Seleziona una pagina

Programma Associazionismo e Politiche Giovanili #PerRecanati

 

Nell’azione politica il Movimento 5 Stelle di Recanati intende portare avanti e consolidare il rapporto tra amministrazione e società civile. Associazioni, comitati, oratori e 
tutti i soggetti che rivestono una funzione sociale devono essere i protagonisti della rivitalizzazione delle periferie e del centro storico. Sarà nostra priorità ricreare un tessuto di rapporti e collaborazione con questi attori che dovranno innanzitutto essere messi in grado di operare nel migliore dei modi. Tenuto conto dei bisogni e delle problematiche di tutte le associazioni che operano nel contesto cittadino, in linea
 con una politica di partecipazione attiva e
di accrescimento del patrimonio sociale, culturale ed umano, il M5S propone un nuovo tipo di rapporto che non faccia più leva sui classici finanziamenti “a cascata”, ma che distingua la distribuzione di tali risorse in base all’impatto che i progetti presentati dalle realtà associative hanno sul contesto sociale e territoriale.


In tale ottica il Movimento 5 Stelle si impegna a:

 

  • Studiare un piano di attuazione con cadenza annuale in cui verranno stabiliti finanziamenti pubblici e cofinanziamenti privati per progetti presentati dai soggetti sopracitati.
 Tutti i progetti presentati da associazioni, comitati, oratori, ecc., verranno obbligatoriamente discussi nelle apposite commissioni e la struttura tecnica dell’amministrazione verrà messa
    a disposizione per la realizzazione ed il miglioramento di tali iniziative;
  • Potenziare l’ufficio pubblico di euro- progettazione, in collaborazione con le università, che assista l’amministrazione,
 i privati cittadini e le associazioni nella composizione di progetti relativi ai bandi europei;
  • Ricostituire lo sportello “informagiovani”;
  • Riqualificare e/o creare centri rionali (sul modello del Centro Culturale Fonti San Lorenzo) dove diverse generazioni possano convivere e confrontarsi con il supporto di personale specializzato (volontario e non). Tali centri dovranno disporre di ludoteche, doposcuola e ambienti ricreativi dedicati alla terza età, con lo scopo di intrattenere, educare ed intrecciare rapporti intergenerazionali;
  • Sostenere e promuovere eventi musicali (come Artika), mostre, mercatini promossi dal basso. Tali iniziative saranno al centro della programmazione degli eventi rivolti alla cittadinanza. Un modo per stimolare il tessuto sociale e dare vita al centro storico e ai quartieri;
  • Riformare il regolamento e le funzioni della Consulta dei Giovani per farla diventare un valido strumento di interfaccia tra la popolazione giovanile, le associazioni e l’amministrazione.

 

Vuoi suggerire delle idee da sviluppare nel programma

Scrivici per dare il tuo contributo o per partecipare alle nostre riunioni settimanali!

Partecipa al cambiamento della tua città! Ti Aspettiamo

14 + 6 =