Seleziona una pagina

Programma Sanità #PerRecanati

 

La situazione della Sanità pubblica a Recanati è fin troppo nota e purtroppo non per la sua organizzazione ed efficienza.
 Siamo preoccuparti di quanto questa situazione non sia percepita nella sua gravità dalla cittadinanza.
Ad oggi, infatti, sono rimasti un Punto
di Primo Intervento attivo h24, il Poliambulatorio, il Reparto di Radiologia (depotenziato rispetto al passato) e alcuni posti letto per le Cure Intermedie.
Certo, è ben poco rispetto a quanto presente fino solo a non molti anni fa, quando l’Ospedale cittadino poteva vantare Reparti di eccellenza come l’Ostetricia, la Chirurgia e la Medicina generale.
Secondo i progetti della Regione Marche,
 il Punto di Primo Intervento già doveva essere declassato a PAT (Punto di Assistenza Territoriale) con conseguente presenza solo degli Infermieri e con la chiusura nelle ore notturne.
La cosa ancora non è avvenuta solo per l’emergenza dovuta al terremoto del 2016 che ha sospeso temporaneamente questa scelta scellerata, scelta squisitamente politica.
Noi intendiamo rivendicare con forza nei confronti della Regione la stabilizzazione definitiva del PPI funzionante H24 con personale dedicato e specializzato. All’interno dell’Ospedale Santa Lucia ci sono poi gli spazi per ampliare la rete degli Ambulatori specialistici e dei Consultori, ci sono spazi, personale ed attrezzature per mantenere il reparto di Radiologia con tutti i suoi servizi.

Proposte:

 

  • Progetto di una nuova Residenza Comunale per anziani, ripristinando strutture comunali dismesse o dedicate 
ad attività di minor interesse sociale. Intesa come una realtà socio-assistenziale residenziale per anziani non autosufficienti di grado lieve, con ospitalità ed assistenza, disponibilità di servizi e occasioni di vita in comunità con stimoli verso attività occupazionali e ricreative, gestita direttamente dal Comune tramite progetti ed accordi con cooperative di cittadini, agenzie di servizi specializzate, coinvolgendo le associazioni di volontariato e di quartiere;
  • Inserimento di un Centro Diurno all’interno della Residenza per Anziani dedicato ad attività di socializzazione, educazione e rieducazione, che eroghi il suo servizio solo di giorno con apertura a nuove possibilità lavorative per i cittadini;
  • Creazione di un servizio comunale 
di aiuto e di assistenza alle persone con difficoltà, per le loro esigenze quotidiane, costituito da un numero verde e da uno sportello che risponda ai loro bisogni socio assistenziali (es. spesa, farmacia, badanti, infermieri,) facendo incontrare la domanda del cittadino con l’offerta dei professionisti che erogano tali servizi. Le persone impegnate nel servizio civile, le associazioni di volontariato, gli enti privati con le loro donazioni possono sostenere questo progetto, strategico per un paese come Recanati, dove la percentuale degli anziani nella popolazione è molto elevata.

 

Vuoi suggerire delle idee da sviluppare nel programma

Scrivici per dare il tuo contributo o per partecipare alle nostre riunioni settimanali!

Partecipa al cambiamento della tua città! Ti Aspettiamo

4 + 4 =