Seleziona una pagina

DIO LI FA E POI LI ACCOPPIA …… i maghi della cultura …
Ricordate i 180.000,00 euro per l’Università di Camerino?
Corvatta lascia un debito … Fiordomo non lo paga … il decreto ingiuntivo diventa prodigiosamente un progetto…

Tutto inizia nel 2003 con un progetto avviato dall’allora sindaco Fabio Corvatta per attivare a Recanati del corso di Laurea in Fisica di Unicam, indirizzo “ Tecnologie per l’Innovazione”; il costo annuale per il Comune di Recanati è di 137.700,00 euro + iva. Alla scadenza del mandato il Corvatta non solo non paga l’importo pattuito, ma promette l’attivazione di un nuovo Corso di Laurea per ulteriori 200.000,00 euro che ricadranno inevitabilmente sul successore Fiordomo. Il Fior d’Omo in questione annulla il secondo Corso di Laurea previsto da Corvatta e paga 100.000,00 euro per chiudere la questione. L’Università risponde con una diffida a saldare il debito e poi emette un decreto ingiuntivo: Camerino non si lascia incantare dal …giovane favoloso … e gli ricorda che nelle trattative bisogna essere in due e non basta certo una semplice delibera di Giunta ad annullare precedenti accordi sottoscritti.
Al nostro favoloso amministratore, illuminato, forse, dalla recente Laurea, non rimane che accusare il colpo e così tira fuori dal cilindro un progetto dal titolo altisonante: “Leopardi e la scienza” ma dal contenuto assai mediocre: “scienze enogastronomiche e prodotti tipici”. Un espediente insomma per accontentare Unicam e rimediare al precedente atto di superbia (= non pagare il debito), riuscendo anche a far apparire lui e la sua Giunta come maghi della cultura.

Più che maghi…illusionisti.

Un Augurio elettorale per tutti i recanatesi

Vogliamo fare un augurio a tutti i cittadini recanatesi e per questo prendiamo in prestito le parole pronunciate dal nostro candidato Sindaco Stefano Gurini, durante l’ultimo confronto tra i candidati, organizzato dall’associazione Fonti San Lorenzo: “Vi faccio...

leggi tutto

Ricomprare il parcheggio? Veramente?

Dopo aver ascoltato la proposta dei due “Bravi” per rivedere la questione del parcheggio “Centro Città” e letto i punti programmatici di Antonio Bravi, rimaniamo esterrefatti di fronte ad un atteggiamento che definire ambiguo è poco. Cercate di fare attenzione su come...

leggi tutto